ALP - Aquileia Linux Project

Gruppo Utenti GNU/Linux – Free Software Bassa Friulana
Oggi è 26/05/2019, 2:57

Tutti gli orari sono UTC




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Ma quanti usano veramente Linux????
MessaggioInviato: 20/02/2005, 23:10 
Non connesso
pinguino_Adelia
pinguino_Adelia
Avatar utente

Iscritto il: 07/12/2004, 20:51
Messaggi: 84
Località: Artegna (UD)
Ecco un bel post in tema cazzeggio semi serio. Ho avuto modo di discuterne già con alcuni amici, il fatto è questo: tutti parlano di Linux perchè "fà fico" ma quanti realmente lo utilizzano come SO primario (se non come unico SO)??? Pare che la risposta sia molto pochi...Ultimamente sto tenendo d'occhio siti italiani che mettono a disposizione le statistiche d'accesso e ahimè, la percentuale di visite con SO Linux si aggira intorno all' 1% se non meno!!! Mi aspettavo qualcosina in più. Viene spontaneo domandarsi che fine hanno fatto tutti quelli che si pavoneggiano di usare Linux e che sparano m*rda (giustamente) su winzozz...Sarà mica una moda???
Credo che ci vorrà ancora un bel pò prima di vedere completamente sdoganato sui desktop il nostro amato pinguino. A conti fatti Linux è usato da chi ha un minimo di passione per l'informatica e che si sente windoze "stretto" per la propria taglia: per l'appunto l' 1%.
Obiettivamente distribuzioni facili da installare e mantenere tipo mandrake hanno aiutato alla diffusione di Linux nel settore desktop, ma a mio avviso, finchè si mantiene un sistema dual-boot sul proprio pc non ci sarà speranza, e parlo anche per esperienza personale.

Che dire di +? Mah...l'altro giorno ho messo le mani su un XP home (non mio 8) )...bè ci ho messo un bel pò per fargli fare quello che volevo (user friendly una mazza se lo vuoi personalizzare) andandomi a cercare i tips&tricks in rete...Devo dire che ho veramente rimpianto il Pinguino!!! Non lo abbandonerò mai!!!

Window$ mi sta streeeeetttooooo!!!! ;) ;) ;)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 21/02/2005, 8:44 
Non connesso
moderatore
moderatore
Avatar utente

Iscritto il: 18/08/2004, 23:44
Messaggi: 174
Località: Aquileia
... mbè io a dire il vero, a parte un paio di installazioni di ubuntu (live e non) su mac non sono un linuxiano nel vero senso della parola... ma sono un tifoso sfegatato del sistema operativo GNU/linux! :)

_________________
Ugo Fonzar - PowerBook 15" - 1 GB DDR SDRAM - 160 GB con MacOS X + Yellow Dog 4.1


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 21/02/2005, 10:51 
Non connesso
Site Admin
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: 18/08/2004, 19:41
Messaggi: 1237
Località: Aquileia
Io devo dire che sono uno di quei pochi che 'almeno cerca' di diventare purista... :D
infatti e'da un annetto che su 2 pc ed un ibook ho installato solamente linux, negli ultimi mesi per la precisione sono passato a Debian 8)

Spero che questa 'moda', se si puo chiamar cosi, anche se sinceramente il termine non mi piace, possa dilagare...

_________________
Davide Tommasin
BLOG di uno qualsiasi
ALP - Aquileia Linux Project
CKF - Canoa Kayak Friuli
Immagine Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 22/02/2005, 13:50 
Non connesso
pinguino_semplice
pinguino_semplice

Iscritto il: 27/11/2004, 20:26
Messaggi: 32
Località: Udine
Io, personalmente, penso che per essere linuxiani non serva avere solo linux sul disco. Io ho Windows Xp Pro SP2 installato su una partizione da 15 giga. Lo tengo per i casi disperati, se proprio proprio non mi parte Debian e devo scaricarmi la ISO di knoppix, o se devo provare un giochino. Per tutto il resto (quindi parlo del 99.99999% del tempo), uso GNU/Linux. Questo mi fa sentire linuxiano anche se ho windows installato sull'hd.
Il problema per Linux sul Desktop qual'è?? E' lo stesso che c'è per OpenOffice.org vs. Office, e cioè che la gente è abituata in una certa maniera, e far cambiare abitudini alla gente è una delle cose più difficili al mondo. si può far cambiare abitudini ad una persona, ma la gente non cambierà mai abitudini!!. Allora bisogna fare in modo che usando GNU/Linux la gente non debba cambiare le sue abitudini! Questo l'ha capito molto bene Apple, che infatti ha sviluppato il suo sistema operativo non da zero, ma basandolo su Unix. Risultato?? I professionisti che usano Linux (o Unix in generale), sono ben felici di usare Mac OS X per via dell'interfaccia Unix e della potenza dei PowerPC. Chi invece non ci capisce niente, è abituato ad usare Windows, o peggio è il primo computer che compra, se compra un Mac si ritrova a casa perchè l'interfaccia Acqua è ancora più facile da usare di quella di Windows.

Questo manca a Linux!!
Chi usa Linux abitualmente è solito dire "Leggi la documentazione". Per un utente singolo che chiede aiuto su una singola cosa, va bene, ma non ci si può aspettare che la massa di persone che usano il pc per lavoro (e sono milioni di persone) come impiegati e professionisti di vari campi, abbiano il tempo, la voglia, e le risorse economiche (perchè per un libero professionista cambiare strumenti è un investimento non da poco), per imparare Linux come un esperto direbbe che va imparato (e cioè leggendo e leggendo e leggendo doc).

Le interfaccie grafiche presenti oggi su Linux, sono quanto di meglio la moderna ingegneria del software possa fare. Ma manca l'integrazione con quello che sta sotto!! Anche le distribuzioni più User Friendly di tutte (penso a SuSE e Mandrake), hanno un grosso limite, e cioè che tutti gli strumenti di configurazione che mettono a disposizione sono dei semplici "editor" per specifici file di configurazione. Il problema è che questi file di configurazione sono fatti per essere modificati a mano!! Il sistema adottato invece per le impostazioni proprie di ambienti come KDE e GNOME (parlo delle impostazioni dell'ambiente stesso), e cioè quello di offrire un modo di configurazione che sia nato e progettato per essere configurato con delle GUI, se esteso alla configurazione dell'intero sistema, porterebbe veramente GNU/Linux ad un livello di facilità paragonabile con altri sistemi operativi.

Purtroppo questo è molto difficile, perchè se è molto importante per un utente desktop avere solidi e facili strumenti di configurazione, è altrettanto vero che obbligare professionisti amministratori di sistema ad usare gli stessi strumenti, toglierebbe a Linux le caratteristiche che lo hanno fatto diventare un "campione" lato server.

Inoltre il fatto stesso della differenziazione di tutte le distribuzioni che ci sono, rende ancora più difficili cambiamenti radicali in questo senso. L'esempio della FHS è calzante. Questo standard c'è da molti anni, eppure vediamo ancora in molte distribuzioni file e directory messi dove "lo sviluppatore riteneva opportuno".

Un altro punto cruciale è la distribuzione e l'installazione del software. Ogni distribuzione ha il suo metodo, con pro e contro rispetto agli altri, e questo aumenta ancora di più la difficoltà di apprendimento di un nuovo utente, che se volesse imparare un metodo comune a tutte le distro, dovrebbe imparare a compilare i sorgenti, che sicuramente non è il modo più facile per installare un software.
Ancora una volta Apple insegna. Fornisce un unico sistema di pacchettizzazione, semplice da usare sia per utenti che per sviluppatori: Ogni pacchetto è un immagine disco che viene semplicemente montata nel posto dove deve essere installata. Un'idea semplice e geniale che risolve questo problema.

La conclusione è che se vogliamo veramente che GNU/Linux diventi un sistema operativo veramente diffuso tra i Desktop, dovremo metterci di più nei panni di chi il sistema lo deve imparare per utilizzarlo per attività lavorative che non hanno direttamente a che fare con l'IT, come per esempio uno studio fotografico (Gimp vs. Photoshop chi vince secondo voi?), uno studio di elaborazione 3D (Maya vs. Blender chi vince secondo voi?), o uno studio architettonico (ehm... QCad vs. AutoCad chi vince secondo voi? :), perchè è facile per un amministratore di rete passare a linux, perchè chi lo fa di solito abbastanza conoscenze ce le ha già, ma non lo è per chi il pc lo usa solo con determinati software e ignora tutto il resto.

Mi rendo conto che questo post è veramente molto lungo. Ho espresso qui tutte le idee che ho maturato nel tempo riguardo a questo argomento.
Spero che per l'esagerata lunghezza di questo messaggio nessuno mi maledica in eterno :):)

Ciao, gigabytes :)


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010
[ Time : 0.059s | 13 Queries | GZIP : Off ]